Cosa devi sapere sulle vibrisse dei gatti

Cosa devi sapere sulle vibrisse dei gatti

27/06/2019

I baffi non sono solo meravigliosi, ma sono anche incredibilmente utili per i gatti. Per essere sicuri di non danneggiare accidentalmente il 'sesto senso' dei gatti, è essenziale per proprietari e sitter capire come i baffi funzionano e cosa possiamo fare per proteggerli.

I baffi svolgono un ruolo estremamente importante nella vita quotidiana di un gatto. Ogni vibrisse ha radici profonde che giacciono vicino a nervi sensibili. Quando vengono toccate o si muovono, i nervi inviano un segnale al cervello. I baffi trasmettono così importanti informazioni spaziali al gatto e sono, in un certo senso, un loro senso aggiuntivo. Se vuoi che il tuo gatto sia felice e sano, è importante conoscere e comprendere come funzionano i suoi lunghi baffi. Dopo tutto, vorrai sicuramente evitare di causare stress accidentale o dolore al micio.

La funzione dei baffi 

I gatti hanno vibrisse sulle sopracciglia, intorno al naso e al labbro superiore. Ci sono anche dei baffi leggermente più corti sul retro delle zampe anteriori di un gatto che hanno radici profonde e sono estremamente sensibili. Tutte le vibrisse possono rilevare cambiamenti nell'ambiente circostante: anche qualcosa di sottile come un cambiamento nel flusso d'aria può dare al gatto informazioni importanti. I baffi sono anche importanti per la vista a breve distanza. I gatti non vedono bene entro i 30cm, quindi utilizzano i loro baffi e naso per scannerizzare l'ambiente circostante.

cat yawning

I baffi superiori possono muoversi indipendentemente dai baffi inferiori in modo che il gatto possa toccare e analizzare l'ambiente in modo molto preciso. Questo è utile di notte quando è buio, o quando un gatto sta cacciando, per esempio. Le vibrisse delle sopracciglia e delle guance sono in grado di avvertire il gatto dell'avvicinarsi di un pericolo, e quelle delle sopracciglia ne proteggono anche gli occhi.

I gatti usano i baffi anche per comunicare. I gatti curiosi tengono i baffi in avanti, mentre i gatti ansiosi e incerti tirano i baffi indietro contro la faccia e la testa.

Un gattino nasce sordo e cieco, ma i suoi baffi stanno già lavorando per aiutarlo a capire l'ambiente circostante. Anche la mamma gatta lo sa. A volte, se un gattino si allontana troppo da lei, la madre morde i baffi del gattino per accorciarli in modo che il gattino abbia un raggio di movimento più piccolo. Questo è un trucco intelligente, ma è qualcosa che noi umani non dovremmo assolutamente fare!

Proteggi il tuo gatto: prevenire lo "stress dei baffi"

È importante proteggere i suoi preziosi baffi. Senza baffi, un gatto si sente totalmente insicuro e disorientato.  Naturalmente, una vibrisse può staccarsi da se, ma ricrescerà di nuovo. Assolutamente MAI tagliare i baffi di un gatto!

A volte i baffi sono d'intralcio, per esempio durante un combattimento, durante il gioco, mentre annusa o mentre mangia. Durante queste attività, un gatto potrebbe tirare i baffi indietro contro la testa e temporaneamente "disattivare" i baffi. 

Tuttavia, un gatto può sentirsi molto a disagio quando mangia ripetutamente da una ciotola profonda e stretta. La ciotola sfrega contro i baffi e fa pressione su di loro, il che può portare a una forte sensibilità o dolore. Mangiare a lungo da una profonda e stretta ciotola di cibo può anche impedire al gatto di mangiare o bere.

Assicurati di offrire al gatto ciotole di cibo e acqua poco profonde, larghe o semplicemente utilizzare un piatto. E riempi la ciotola dell'acqua fino all'orlo in modo che il gatto non debba piegarsi in basso per raggiungere l'acqua. 

Hai mai prenotato un cat sitter su Pawshake? Prima di andare via, assicurati di dare alla tua cat sitter istruzioni molto chiare su alimentazione e acqua, in modo da essere sicuri che il gatto non rischi di soffrire di stress dei baffi. E durante l'incontro preliminare gratuito, fai un sacco di domande per assicurarti che la cat sitter sia esperta, e che possa mantenere il tuo prezioso gatto felice e sicuro mentre sei via.

Mettiti in contatto con una cat sitter tramite Pawshake.