Come trovare rapidamente un animale domestico smarrito

Come trovare rapidamente un animale domestico smarrito

Come trovare rapidamente un animale domestico smarrito

15/05/2018

Questa preoccupazione rimane sempre viva nella nostra mente: e se il mio cane, o il mio gatto, si perdesse? Anche nel caso in cui si intende lasciare il proprio animale dal pet sitter, si potrebbe essere in pensiero: cosa potrebbe succedere se scappasse da casa? Per fortuna ci sono tante cose che si possono fare per prevenire questa situazione. E se dovesse capitare, tante altre idee per ritrovarlo in men che non si dica. Ecco i nostri suggerimenti più importanti per pet sitter e proprietari di animali:

Foto e descrizione

Pensiamo di conoscere il nostro animale come il palmo della nostra mano, ma se dovesse smarrirsi, potremmo iniziare a dubitarne: ha una macchia più scura sull'orecchio destro o sinistro? Uhm.. se il tuo animale si perde, è importante avere pronta una o più sue foto e una sua descrizione molto chiara e comprensibile. Non rimandare, scrivi oggi la breve descrizione e scegli delle foto rappresentative e tieni questi elementi insieme agli altri documenti importanti, come il libretto sanitario dell'animale e i contatti del tuo veterinario. Mettendo tutto insieme, avrai tutto già pronto anche per quando andrai in vacanza e dovrai lasciare il tuo cucciolo dal pet sitter. 

Chip e registrazione

Specialmente se vuoi affidare il tuo animale alle cure di un pet sitter, è importante averlo chippato e registrato regolarmente.

Anche i veterinari possono compilare il libretto dell'animale inserendo il numero corrispondente al suo chip e questo il più delle volte è l'aiuto numero uno in caso di smarrimento. Il tuo cucciolo tornerà sicuramente a casa perchè chi lo troverà potrà rintracciarti. Il chip è molto importante, ma anche controllare che i tuoi dati siano aggiornati, per esempio dopo un trasloco bisogna assicurarsi di cambiare l'indirizzo. Puoi modificare i dati sul sito dell'Anagrafe animali d'affezione

Collare con targhetta

Oltre al chip, una mossa intelligente è quella di attaccare una targhetta di riconoscimento al collare del cane o del gatto. Costano pochissimo e sono molto efficaci. Sulla targhetta dovrebbero esserci il nome dell'animale e almeno il tuo numero di telefono (o un numero di emergenza sempre raggiungibile). A volte basta questo semplice accorgimento per far tornare a casa il cucciolo sano e salvo, prima ancora di dare l'allarme.

Localizzatore GPS

Uno strumento super comodo per gli animali che sono noti evadere: un localizzatore GPS. Potrai seguire l'animale nei suoi spostamenti da una app sullo smartphone. Potrebbe anche essere un'idea per stare tranquilli quando lo si lascia dal pet sitter. Potrebbe costare qualche euro in più degli altri sistemi, ma è davvero valido, sopratutto per gli animali che passano tanto tempo all'aria aperta.

Golden Retriever returns home Con collare, chip e localizzatore GPS il tuo cane tornerà a casa in men che non si dica

Prevenire lo smarrimento dell'animale 

Prima di tutto, è importante investire tempo e energie ad addestrare l'animale: costruire un legame forte con il tuo cane è il primo passo per far si che torni sempre da te. Anche se fa il monello e sta in giro un po' troppo a lungo, quando torna, accoglilo con un premio e con parole affettuose, non rimproverandolo. Se hai un "corridore" potresti avere difficoltà a vederlo durante le passeggiate, perchè questo tipo di cani ama cacciare e correre. Assicurati di lasciarlo fare solo in un'area sicura e senza pericoli, magari in un parco dove hai una buona visibilità o sulla spiaggia. Come dog sitter, è meglio prevenire che curare, e sempre tenere il cane al guinzaglio, a meno che siano state date precise istruzioni dal proprietario. 

Tanti animali tendono a scappare in situazioni di stress o cambiamento. Cani e gatti possono sentirsi confusi in nuovo ambiente, per esempio a casa di un sitter o dopo un trasloco. Per questo è molto importante prendersi il tempo necessario per fargli conoscere il nuovo posto e/o la nuova persona che li accudirà. Magari esplorate il territorio insieme per infondergli una maggiore sicurezza, e lasciategli fare il resto. Puoi approfondire gli step del primo incontro preliminare con un sitter qui. 

Il mio animale si è smarrito. Cosa devo fare?

Notifica al più presto la sezione ENPA dedicata agli smarrimenti che ti aiuterà a diffondere l'allarme. Sei un pet sitter? Contatta immediatamente il proprietario. Mantieni la calma ma spiega onestamente la situazione, il proprietario potrebbe darti informazioni essenziali per ritrovare l'animale. Inoltre, dillo anche ai vicini e chiedi una mano anche a loro. 

Infine, contattaci al supporto di Pawshake: possiamo utilizzare la nostra rete per aiutarti. Se un cane o un gatto si è smarrito, metti il suo cibo preferito nei dintorni dell'abitazione, e fai in modo che possa entrare anche di notte. Mantieni la calma: la maggior parte degli animali trova sempre la strada di casa. E ricorda che non sei solo/a! Se contatterai la gente, ci saranno più probabilità di ritrovare il tuo amato compagno